Top advertising networks: un segreto per ottenere risultati in un mercato in crescita costante!

By | 5 agosto 2015

In questi giorni è stata pubblicata l’edizione 2015 del Mobile Index Report.

Grazie a questo rapporto è possibile comprendere le tendenze e la crescita delle inventory mobile, l’evoluzione dello scenario in cui si muovono i brand, e le performance degli annunci mobile rispetto a desktop e laptop.

Grazie a questo rapporto sono emersi elementi, legati all’efficacia del mobile advertising, oserei dire … sconcertanti!

Sono emersi, infatti, alcuni punti deboli del mobile advertising;

  • l’uso di immagini statiche al posto di rich media in HTML5 laddove il formato Flash non è supportato
  • mette in luce una dispersione dell’equivalente di 5,35 miliardi di rich media impression su dispositivi mobili solo nel primo trimestre del 2015.

Emerge infatti che gli ad su mobile hanno la possibilità di ottenere più clic rispetto a quelli su desktop, mentre il tasso di interazione (cioè la quantità totale di interazioni rispetto al numero totale di impression servite) per gli ad su desktop è quasi cinque volte superiore a quello mobile.

Quindi desktop è meglio di mobile?

Il fenomeno, infatti, può essere attribuito al fatto che gli annunci Flash per mobile vengono sostituiti con annunci statici (invece di formati HTML5), per cui il click è l’unica opportunità di interazione.

“Gli inserzionisti stanno utilizzando di più rich media su mobile per raggiungere potenziali clienti, tuttavia stanno sprecando un sacco di opportunità”, ha dichiarato Andy Kahl, Responsabile della Ricerca di Sizmek. “Convertendo gli annunci rich media in HTML5, gli inserzionisti possono essere sicuri che i propri annunci vengono visualizzati, aumentando così il ritorno sui propri investimenti pubblicitari”.

Cosa è emerso in sostanza?

  • Gli annunci HTML5 hanno registrato una performance più alta del 400% rispetto agli annunci in Flash in termini di tasso di interazione.
  • Gli ad rich media in Flash fruiti su device mobili non sono stati visualizzati nel 98% dei casi, mentre i rich media in HTML5 solo nell’8,3% dei casi.
  • Il 12% degli advertiser non è riuscito mai a distribuire con successo un annuncio rich media su mobile.

In sostanza, se fatto bene, il mobile advertising è uno degli strumenti migliori ed in crescita del momento.

Se anche tu vuoi sfruttare questa possibilità, verifica la nostra soluzione mobile advertising!

Top advertising networks, se ti affidi a professionisti ottieni risultati!

Rispondi