Aumentare utili: ti svelo il segreto per la tua attività …

By | 20 aprile 2014

Come aumentare utili se sei un artigiano, un professionista o un imprenditore.

Questo Blog ti sarà utile, perché contiene informazioni su come trarre la maggiore soddisfazione da ciò che fai.

Dopo un confronto con alcuni miei clienti che seguo ormai da tempo, ho scelto di svelare da subito in cosa consiste il SISTEMA AUMENTARE UTILI ™.

Questi sono i 3 passi fondamentali per aumentare i tuoi guadagni e mettere più soldi in tasca o farli rimanere in azienda a fine anno:

1) Ti devi dotare di una buona procedura di Gestione del Rischio Commerciale;

2) Devi acquisire i dati dei tuoi clienti e di coloro che hanno manifestato interesse ad esserlo;

3) Devi iniziare a comunicare perché un cliente dovrebbe scegliere proprio Te e non i tuoi concorrenti, effettuando una comunicazione efficace ed utile (marketing a risposta diretta) sia verso i potenziali che sui clienti stessi.

Già stai facendo questo e non ottieni ciò che desideri?

E’ probabile che tu sia in una di queste due situazioni:
– stai facendo le cose giuste, in modo sbagliato;
– stai facendo le cose sbagliate, nel modo giusto.

Se credi di essere in una di queste due situazioni contattami per vedere insieme come rendere più efficace la tua attività.

Definiamo meglio i tre passaggi.

La prima cosa, a prescindere che la tua attività sia nuova o consolidata, è porre in essere un sistema che riduca al massimo i rischi derivanti dai mancati incassi.

La Gestione del rischio commerciale (anche nota come Credit Risk Management) è l’insieme di procedure e strumenti volti a tutelare l’azienda da mancati pagamenti dei propri clienti.

Una corretta gestione ti permette di:

  • evitare truffe,
  • capire subito se il potenziale cliente ti pagherà o meno alle scadenze concordate,
  • evitare che i clienti abituali non ti paghino alle scadenze concordate,
  • anche nel caso di mancati pagamenti, in situazioni estremamente compromesse, non pagare tasse ed I.V.A.,
  • effettuare recuperi legali con il tuo avvocato, solo nei casi in cui effettivamente è possibile portare a casa soldi.

Puoi approfondire la prima fase nell’articolo gestione del rischio commerciale: l prima fase o, se anche a te è successo di avere clienti che poi non ti hanno pagato, contattami per gestire al meglio le situazioni ormai emerse e per far in modo che questo non capiti più.

Inizia, se non lo stai facendo, ad acquisire i dati di chi ti contatta o acquista da te.

L’attività di raccolta dati ti permette di:

  • capire chi compra da te,
  • capire perché compra da te,
  • capire cosa compra da te,
  • capire come compra da te,
  • capire quando compra da te,
  • vendere meglio ai tuoi clienti e quindi di più.

Se vuoi iniziare a raccogliere i dati dei tuoi clienti, nel rispetto della privacy e in modo “elegante”, cioè senza infastidire i tuoi clienti o chi ha manifestato interesse ad acquistare da Te, contattami per capire come fare.

Chiedere i dati ai propri clienti è utile perché saranno i primi ad ascoltare cosa hai da dire in futuro!

Ti stai chiedendo perché devi continuare a comunicare con i tuoi clienti?

Perché i tuoi clienti non sono pronti ad acquistare nello stesso momento in cui tu vuoi vendere!

Acquisire i dati e quindi capire quale “nicchia” è quella più indicata alla tua offerta, ti da inoltre la possibilità di determinare a chi indirizzare i tuoi messaggi futuri, cioè prospect (potenziali clienti) che abbiano le stesse caratteristiche di chi compra da te.

Puoi leggere un approfondimento nell’articolo database clienti: la seconda fase o, se ti serve un supporto per impostare un sistema di raccolta ed analisi dei dati contattami.

Una volta che hai impostato un buon modello di marketing raggiungerai i seguenti risultati:

  • avrai i dati dei tuoi clienti e quindi saprai le caratteristiche dei nuovi clienti sui quali effettuare iniziative di marketing diretto,
  • avrai risposte di interesse sia verso i tuoi prodotti che verso le comunicazioni che fai tramite vari strumenti; potrai utilizzare questa esperienza verso i nuovi clienti,
  • saprai perché i tuoi clienti hanno acquistato da te; potrai usare le stesse motivazioni per “attirare nuovi clienti”.

Questa fase ti permette di:

  • comunicare in modo efficace con nuovi clienti che molto probabilmente inizieranno ad acquisteranno da te,
  • dare ai tuoi potenziali clienti motivi ben precisi per rivolgersi a te,
  • chiedere ai tuoi potenziali clienti comportamenti ben precisi (venire da te, telefonarti, fare una richiesta),
  • diventare leader nel tuo settore, nel tuo territorio.

Puoi realmente, con attività sostenibili, diventare una delle attività che realmente guadagnano: le prime tre del podio.

Trovi un approfondimento su come effettuare attività efficaci di marketing a risposta diretta nella terza fase.

Non conta ciò che fai e in quale area lo fai; questa regola vale anche ad esempio per un negozio di abbigliamento in una piccola città.

Se anche tu vuoi essere una delle aziende che realmente guadagnano, nonostante il momento di crisi attuale, contattami.

 

6 thoughts on “Aumentare utili: ti svelo il segreto per la tua attività …

  1. Enzo

    Ho dato un’occhiata al tuo Blog e mi sembra molto esauriente, nonchè di facile consultazione.
    Per quanto riguarda il tuo comportamento e presentazione nei nostri confronti, non posso che dir bene ed elogiare la tua professionalità.
    Nel caso in cui mi servirà di recuperare dei crediti, tu sarai senzaltro il primo interlocutore presso cui rivolgermi.

    Massimo Bruzzi – Owner – BRUZZI ENZO S.A.S. – Orvieto (TR)

    Reply
    1. Aumentare UtiliAumentare Utili Post author

      Ciao Massimo,
      grazie per i complimenti sul blog e sulla mia professionalità.
      Sei già mio cliente per alcuni servizi del sistema Aumentare Utili e mi fa piacere sapere che quando avrai altre necessità sai di avere un riferimento affidabile.
      Spero proprio che non ci sarà bisogno di fare recupero crediti! Usa al meglio il sistema di verifica affidabilità sui nuovi clienti e su quelli a portafoglio!
      Ciao e buon lavoro!

      Il premio per una cosa ben fatta è l’averla fatta.
      (Ralph Waldo Emerson)

      Reply
  2. Luca Perisse

    Molto interessante, soprattutto in un momento storico difficile come questo.
    Buon lavoro!

    Luca Perisse – Saleas Representative – ROD HUTCHINSON- Orvieto (TR)

    Reply
    1. Aumentare UtiliAumentare Utili Post author

      Grazie Luca,

      come abbiamo avuto modo di discutere insieme, il momento è sicuramente difficile, ma, seguendo un buon metodo, è possibile ottenere risultati gratificanti.
      Spero che presto i consigli che ti ho dato e le soluzioni che stai applicando portino ai risultati che meriti.

      Buon lavoro anche a Te.

      Il segreto per andare avanti è iniziare!
      (Sally Berger)

      Reply
  3. Nadia

    Ciao Andrea,
    punti diritto al cuore delle imprese: UTILI e INCASSI
    e non può che essere interessante ……… in tempi come questi
    dove gli Utili non ci sono e gli incassi ancora meno…….
    Il Blog è interessante e gli argomenti ancor di più ….
    Ma come sempre poi, tra il dire e il fare …. c’è di mezzo il mare
    nel senso che nelle imprese non è facile lavorare come si dovrebbe ….
    Abbattere certe barriere psicologiche è molto difficile …. Io ci sto lavorando
    da molto tempo …. Incomincio a vedere qualcosa ma ancora abbiamo tanta strada da fare …
    un caro saluto
    Nadia – Resp. Amministrativo – Strappini S.p.A. – Orte (VT)

    Reply
    1. adminadmin Post author

      Buon giorno Nadia,
      grazie per il tuo contributo.
      Ho avuto il piacere di vivere la vostra realtà, come, ogni giorno, vivo la realtà di aziende che attraversano le stesse difficoltà.
      Il tuo commento non fa altro che fornirmi ulteriore motivazione nel sostenere un progetto ambizioso come questo che ha un solo obiettivo: trasformare l’impegno di chi lavora come te in risultati concreti!
      A presto.

      Insistere è testardaggine. Perseverare è determinazione.
      (Jacinto Benavente)

      Reply

Rispondi